– FUORI L’EDITORE! –

Miei carissimi lettori, oggi inauguro una nuova rubrica ( la prima per l’esattezza) dedicata alle case editrici indipendenti (sia per adulti che per bambini)  nella quale potrete trovare interviste e approfondimenti su di esse e su i loro creatori.

La prescelta per questo primo appuntamento è la casa editrice romana FLOWER – ED.

Fondata nel 2012 da Michela Alessandroni, la Flower – ed offre al suo pubblico sia libri cartacei che in ebook ma soprattutto una particolarità incantevole per quanto riguarda la grafica e i colori: la collana dedicata agli autori classici inglesi e americani, infatti, è una grande distesa di fiori quasi facessero parte di giardino incantato (adorabile!).

Alcott    i-moore       Il diario di lettura    Emilia Giovanna Bronte     Chiamatemi Elizabeth_Vita e opere di Elizabeth von Arnim-500x500download

Per l’occasione ho avuto la possibilità di intervistare Michela, la quale mi ha spiegato come è nato questo progetto meraviglioso e mi ha dato l’opportunità di conoscere meglio il suo lavoro.

  • Quando e come nasce l’idea di aprire una tua casa editrice?

Penso che per ogni editore ci sia un percorso personale diverso. Nel mio caso, l’idea è nata spontaneamente, dopo aver lavorato molti anni in altre realtà editoriali: semplicemente era arrivato il momento di staccarmi da ciò che altri avevano creato e di fondare una casa editrice che avesse la mia personale impronta.

 

  • A cosa è dovuto questo nome?

Quando nel 2012 fondai la casa editrice, la scelta del nome andò in maniera immediata e istintiva verso il fiore. Ho sempre amato i fiori e i libri, che rappresentano per me la vera bellezza, qualcosa di piccolo e prezioso allo stesso tempo, che ha la forza di rinnovarsi continuamente, a ogni nuova fioritura, a ogni nuova lettura. La memoria storica da conservare, la buona letteratura del passato da recuperare, i contenuti tradizionali da difendere sono la radice e il fiore ne rappresenta l’emanazione: sono i nostri libri, nati a seguito di una ricerca letteraria sostenuta con cura e amore.

 

  • Spulciando il vostro catalogo, vediamo che sono presenti sia narrativa che saggistica (italiana e straniera). Come effettuate le vostre scelte editoriali? Qual è la linea guida della vostra casa editrice?

Il nostro catalogo si è molto ampliato e sviluppato nel corso degli anni, con delle modifiche anche sostanziali nella scelta delle nuove pubblicazioni. In questo momento siamo concentrati soprattutto sulla riscoperta dei classici anglosassoni e italiani, sia per la saggistica che per la narrativa. Il passato rappresenta uno spazio profondo ricco di tesori che meritano di essere riscoperti e offerti ai lettori.

 

  • Nel catalogo troviamo anche titoli di autori classici che fino ad ora non erano stati tradotti. Qual è stato il lavoro dietro queste scoperte?

Una delle fasi che amo maggiormente del mio lavoro è quella della ricerca editoriale: sfogliare vecchi libri e riviste poco conosciute, consultare archivi e vecchi cataloghi per raggiungere pagine pregiate rimaste inaspettatamente sepolte nel passato. Non solo opere in italiano dimenticate, ma anche testi mai tradotti prima d’ora nella nostra lingua. I due “mondi” letterari che stiamo esplorando ora sono quello italiano e quello anglosassone.

 

  • Da un punto di vista strettamente commerciale, se andiamo in libreria, ci rendiamo subito conto di come le redini del mercato “libresco” sia nelle mani di grandi colossi dell’editoria. Come è possibile dunque sopravvivere ad essi, soprattutto in un momento della Storia dove il numero dei lettori diminuisce sempre più?

Pur non avendo la soluzione definitiva, posso condividere la mia idea. Credo che le case editrici indipendenti debbano fare proprio di questa indipendenza il loro punto di forza. Non omologarsi, quindi, a quello che viene già offerto ai lettori dalle grandi case editrici, ma proporre un progetto culturale differente e innovativo, che possa renderle riconoscibili per un tratto distintivo interessante, che le porti a fare ricerca letteraria in settori della cultura poco praticati, in modo da offrire ai lettori qualcosa di unico e speciale.

 

  • La vostra casa editrice è legata anche ad alcuni progetti come “Le passeggiate letterarie”, di che cosa si tratta?

Ci sono alcuni progetti realizzati per coinvolgere in maniera diretta i nostri autori e lettori, tra cui gli incontri letterari online e le passeggiate letterarie. Queste ultime nascono dalla volontà di incontrare i lettori di persona e portarli nei “luoghi d’autore” della nostra città, Roma. È un modo di esplorare la cultura all’aria aperta, di osservare i siti letterari con i propri occhi, per una volta al di fuori delle pagine dei libri eppure sempre in stretto contatto con essi.

 

  • Avresti dei consigli per giovani appassionati che hanno il progetto di fondare una nuova casa editrice o che vorrebbero dedicare la loro vita al mondo dei libri?

Per dedicare la propria vita ai libri ci sono diverse strade, almeno tante quante i ruoli all’interno di una casa editrice: c’è il lavoro di redazione, di grafica, di comunicazione e via dicendo; non soltanto, quindi, quello dell’editore, che presuppone la conoscenza di tutti questi ruoli e una visione totale del mercato editoriale. Prima di fondare una casa editrice, consiglierei ai giovani appassionati di capire se sia ciò che realmente vogliono, di studiare tanto e di avere chiaro in mente cosa vogliono offrire tramite il loro progetto editoriale.

Ringrazio tantissimo Michela per la sua gentilezza e per la disponibilità e vi invito a visitare il sito della sua bellissima casa editrice che vi lascio qua sotto. Premiamo la qualità della piccola editoria e l’impegno delle persone che vi stanno dietro!

Sito : http://www.flower-ed.it/index.php?route=common/home

Al prossimo appuntamento!

Giulia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...